Logo
 

Public Art > 2 Wall Asilo Sant'Elia.xxl.txt

01_533848169.jpg 02_621629083.jpg 03_1086350252.jpg 04_1396543157.jpg 05_1495161568.jpg 06_112589710.jpg 07_1645807545.jpg 08_14174755.jpg 09_152977629.jpg 10_626552119.jpg 11_73621020.jpg 12_1453398.jpg 13_1776866614.jpg 14_26992252.jpg 15_1371015472.jpg 16_359137855.jpg 17_1040480520.jpg 18_828988525.jpg 19_1505958065.jpg 20_2091413587.jpg 21_1347134655.jpg

TERRAGNI RIVISTO
di Roberto Borghi

Passeggiando per Como si possono vedere un buon numero di edifici progettati da Giuseppe Terragni. Da ora se ne possono rivedere due: il Novocomun e l'Asilo Sant'Elia. Il primo capolavoro del celebre architetto razionalista campeggia in un wall painting realizzato da Fabrizio Musa un anno fa, a poca distanza dal Duomo. L'Asilo Sant'Elia e' il soggetto delle due macroscopiche, imponenti opere che si inaugurano sabato 16 settembre 2006. Terragni e il Razionalismo appartengono ormai all'identita' culturale di questa citta'. Ma cio' non significa che alcuni tra gli edifici piu' celebri del Novecento siano oggetto di sguardi curiosi, accurati, meravigliati, i soli sguardi che consentono di vedere davvero, da parte di chi vi passa accanto. Puo' darsi che l'attenzione che ne' i cartelli per turisti ne' le celebrazioni dei centenari sono riusciti a suscitare possa nascere, almeno in parte, dalla presenza di alcuni murales che squarciano, con una certa paradossale delicatezza, il paesaggio urbano. Talvolta rivedere e' un'azione indispensabile per – andare a, cercare di – vedere cio' su cui continuiamo a posare gli occhi distrattamente. E devo ammettere che io stesso, dopo aver guardato un po' stranito la sagoma dell'Asilo Sant'Elia stagliarsi di sbieco sul muro di un cantiere, ho avvertito il bisogno di misurarmi in modo nuovo con l'originale. Sebbene realizzate in un rigoroso bianco e nero, e con il corredo di alberi sullo sfondo e macchine in primo piano, quasi a sottolineare la quotidianita' del punto di vista, Sant'Elia XXL.txt I e Sant'Elia XXL.txt II sono a loro modo opere monumentali, e non solo per le dimensioni. Monumento e' una parola che deriva dal verbo latino moneo, che significa esortare, ammonire, far ricordare. I wall painting di Fabrizio Musa rappresentano un monito a vedere l'architettura, la citta', la realta' con la giusta dose di sorpresa.